Home News Sanremo 2024: il Codacons attacca Rai e Amadeus chiedendo l’esclusione dei La Sad

Sanremo 2024: il Codacons attacca Rai e Amadeus chiedendo l’esclusione dei La Sad

by Angelo Fasolo
0 comment

Sanremo 2024: il Codacons contro Rai e Amadeus chiedendo l’esclusione dei La Sad per testi controversi

Il Festival di Sanremo 2024, celebre per la sua storia musicale e la sua capacità di catalizzare l’attenzione nazionale, si trova al centro di una controversia che ha acceso i riflettori sulla questione della violenza di genere.

L’annuncio della partecipazione dei ‘La Sad’ al Festival ha scatenato una ridda di polemiche e proteste da parte del Codacons e dell’Associazione Utenti dei Servizi Radiotelevisivi. La ragione? I testi delle canzoni proposte dal gruppo, accusate di contenere frasi altamente offensive e misogine.

L’Associazione ha sollevato un’accusa di ipocrisia, sottolineando il contrasto tra l’emozione suscitata da vicende come quella di Giulia Cecchettin, oggetto di commozione nazionale, e l’accettazione di brani che glorificano violenza e misoginia. Frasi come ‘Ma tu sei peggio della coca, sei una tr**’ e ‘ti sco**** solo per strapparti il ​​cuore’ sono state contestate come inaccettabili in un contesto sociale che dovrebbe aderire invece nella lotta contro la violenza di genere .

Il Codacons ha precedentemente intrapreso azioni concrete contro la violenza sulle donne. Lo Sportello anti-stalking, creato per offrire sostegno alle vittime di violenza, è uno dei progetti principali dell’associazione. Inoltre, ha lanciato appelli alle emittenti radiofoniche e piattaforme online affinché boicottino brani di artisti che promuovono violenza o contenuti misogini. In un altro caso significativo, l’intervento del Codacons ha portato all’annullamento del concerto di Capodanno di Emis Killa a Ladispoli.

Questa situazione ha portato l’Associazione a rivolgersi alla SIAE, l’ente per la gestione dei diritti d’autore, chiedendo di rifiutare la registrazione di brani che contengono frasi violente contro le donne. Questo passo mira a impedire a rapper e trapper di lucrare attraverso testi lesivi nei confronti delle donne.

La reazione delle due associazioni non si è limitata alle parole: hanno annunciato una denuncia contro la Rai e Amadeus se non vi fosse stata una retromarcia immediata in merito alla selezione dei ‘La Sad’ per il Festival di Sanremo 2024.

In chiusura, l’Associazione ha voluto ricordare l’importanza dello Sportello anti-stalking, accessibile tramite il numero verde 800199641, come risorsa fondamentale per le donne in cerca di assistenza e supporto legale.

La controversia sollevata attorno al Festival di Sanremo 2024 non solo evidenzia il ruolo della musica come specchio della società, ma sottolinea anche l’urgenza di una riflessione collettiva sulla responsabilità sociale dei media e degli artisti nel promuovere messaggi positivi e rispettosi nei confronti di tutti i generi.

You may also like

For Music Magazine Laterale

©Copyright 2023. All Rights Reserved For Music Magazine – by Gossip News Italia, info@formusicmagazine.it